Domenica 31 maggio spettacolo sulla Grande Guerra

Noale decide di commemorare il centenario della Prima Guerra mondiale con uno evento imperdibile intitolato “I pifferi di montagna vennero per suonare e furono suonati”. Domenica 31 maggio, alle 20.30, in sala San Giorgio (piazza Castello) sarà possibile infatti assistere gratuitamente alla prima dello spettacolo teatrale basato appunto sulla Grande Guerra. L’evento, organizzato dalla Pro Loco, si integra con le iniziative che l’Amministrazione comunale, assieme all’Università del tempo libero, hanno in cantiere per quest’anno per non dimenticare il conflitto che cent’anni fa costò la vita, solo in Italia, a più di un milione di persone tra militari e civili.
Il titolo dello spettacolo, con musiche originali di Maurizio Mores e testi dello storico Giovanni Callegari, riprende un detto popolare che fu usato dai giornali di trincea italiani per dileggiare gli avversari austroungarici dopo i furiosi combattimenti sul Piave della “battaglia del solstizio”, nel giugno 1918. Le emozioni, le sofferenze, le aspettative e le delusioni dei giovani che combatterono durante la Grande Guerra sono interpretate con musiche originali, testi e danze che accompagnano lo spettatore in un continuo saltellare tra passato e presente, proponendo una lettura diacronica della guerra e delle sue conseguenze. L’alternarsi ed il sovrapporsi di linguaggi diversi (suono, movimento, parola) a volte sinergici, a volte opposti, propone allo spettatore una riflessione sull’esperienza umana del conflitto che ricordiamo nella storia e trascuriamo nella quotidianità assuefatta e satura dell’informazione attuale. L’ingresso allo spettacolo è gratuito.

locandina_bis-1


L’Infiorata dedicata all’incontro mondiale delle famiglie

La Pro Loco e le contrade di Noale partecipano anche quest’anno alla celebrazione della solennità del Corpus Domini, in calendario domenica 7 giugno, allestendo nel proscenio della Torre campanaria, la tradizionale Infiorata.

Quest’anno il disegno è ispirato all’VIII Incontro mondiale delle famiglie che si terrà a Philadelphia dal 22 al 27 settembre, dal titolo “L’amore è la nostra missione: la famiglia pienamente viva”.

Il tappeto floreale, realizzato dal Gruppo Infiorata, offrirà agli spettatori una scena unica che si rifà anche alle riflessioni di Papa Francesco sulle componenti imprescindibili di ogni famiglia: la casa, la mamma, il papà, i figli, i fratelli, i nonni.

Osservando il grande tappeto di fiori, che sarà realizzato ad iniziare da sabato, sarà possibile cogliere la storia delle nostre famiglie, dall’innamoramento di un uomo e una donna alla nascita dei figli. In cima al disegno sarà riprodotta la Campana della Libertà che è l’icona di riconoscimento nel mondo per la città di Philadelphia scelta come logo dell’incontro mondiale.

Domenica mattina si uniranno anche i bambini delle scuole dell’infanzia paritarie per realizzare il loro piccolo tappeto floreale dove saranno collocati anche i tondi in legno sui quali avranno disegnato la famiglia vista con i loro occhi.

Il tratto tra torre e torre, che sarà percorso dalla solenne processione, verrà, come al solito, completamente infrascato dai volontari del Gruppo Missionario. Il tema della famiglia sarà interpretato anche dagli artisti di Arte Antica Madonnara nel proscenio della torre dell’orologio.

3philadelphia 2015


Venerdì 5 giugno a cena con l’artista: aperte le prenotazioni

Ci sono Genoveffa e Angelo Rossi, i custodi della rocca, nella loro abitazione in contrada Ca’ Matta, ci sono ‘Bulgarelli’ (l’indimenticato Giovanni Vecchiato) e il mitico Benny con la sua fisarmonica durante la festa dei fiori. Le foto in bianco e nero di Samuele Galeotti, contenute nel volume “Ora pro nobis” che sarà presentato, su iniziativa della Pro loco, venerdì 5 giugno, durante la ‘cena con l’artista’ al ristorante Al Gallo, raccontano l’umanità e l’animo, immutato nel tempo, di Noale. Perché, come scrive il sociologo Ilvo Diamanti nella prefazione del libro edito da Greta edizioni, le foto di questo artista autodidatta (da trent’anni residente a Noale) “trasmettono un senso di sospensione. Come se il tempo si fosse fermato. Come se gli spazi, i luoghi, le persone si riproponessero, uguali a se stessi. In un gioco di specchi senza fine”.

Il volume, di 136 pagine, raccoglie un’ampia rassegna di foto in bianco e nero (curatrice del catalogo è Christina Magnanelli Witendsfelder, direttore della BAG Photo Art Gallery), su tre luoghi significativi nell’esistenza di Galeotti: Urbania, nelle Marche, dove è nato; Venezia, città simbolo della terra dove l’artista si è trasferito; Noale, luogo di residenza di Samuele dal 1985.

Stampato nel mese di marzo, il volume “Ora pro nobis” (prezzo di copertina 35 euro) sarà presentato durante l’evento promosso dalla Pro Loco nella cornice degli eventi per l’Infiorata (manifestazione ripresa in alcune foto del volume). Le prenotazioni alla cena con l’artista (5 giugno, ore 20) sono aperte presso la sede dell’associazione (tel. 041.440805) o presso il ristorante Al Gallo: costo per persona 39.00 euro comprensivo di menù a base di pesce e omaggio di una copia del libro (gratuito per la coppia; con l’integrazione di 10 euro per la persona singola).

Invito Cena con l'Artista

10941907_330111533865382_5318261764581530782_n

11187753_349566898586512_5120989934810704009_o


Presentata la rassegna “A tavola nella terra dei Tiepolo”

Sette comuni, altrettante Pro Loco, due tra i più significativi pittori del Settecento veneziano, ville venete eredità dei fasti della Serenissima e i migliori prodotti agroalimentari della provincia: sono questi gli ingredienti della nuova rassegna “A tavola nella Terra dei Tiepolo”, che da maggio ad ottobre (tappa a Noale il 18 settembre) attraverserà il territorio dell’antico Decumano per raccontarne la storia, svelarne il legame con la città lagunare nel periodo del suo massimo splendore e far conoscere un raffinato patrimonio artistico che porta la firma dei Tiepolo, guida d’eccezione in un viaggio che si fa geografico, storico e culturale, è il cibo, cui spetta il compito di narrare valore e bellezze.

L’iniziativa, che aderisce a Venice to Expo 2015 e coinvolge i comuni di: Scorzè, Mirano, Santa Maria di Sala, Spinea, Noale, Martellago e Salzano, è stata presenta stamane a Mirano dal presidente del consorzio del Decumano Roberto Gallorini alla presenza dei presidente delle Pro Loco e di alcuni Sindaci e amministratori. Ogni comune ospiterà, da maggio ad ottobre, una cena a tema: protagonisti a tavola saranno i prodotti di eccellenza del territorio, con un’attenzione particolare a quelli che si fregiano del marchio IGP e del riconoscimento De.Co.

A fare da palcoscenico alle serate saranno ristoranti noti e, soprattutto, storiche ville venete risalenti all’epoca della Serenissima.

Ciascuno degli appuntamenti gastronomici sarà l’occasione preziosa per conoscere l’opera di due tra i più significativi interpreti del carattere cosmopolita e raffinato di Venezia. Giambattista e Giandomenico Tiepolo, padre e figlio, elessero infatti il miranese a dimora e buen ritiro. E villa Tiepolo a Zianigo diventò per entrambi, ma soprattutto per Giandomenico, un luogo in cui poter dare spazio al proprio talento senza vincoli né costrizioni. Testimone di questo legame idilliaco con il territorio è il “Mondo Novo”, un enorme affresco, realizzato da Giandomenico nella villa di Zianigo, che racconta Venezia attraverso popolani, nobili e borghesi. Il dipinto accompagnerà ciascuna delle 8 serate, trasformandosi da scenografia ideale a ispiratore di ricette e piatti.

Il compito di tradurre a tavola le suggestive pennellate dei Tiepolo sarà affidato alle abili mani di chef del territorio, che si alterneranno ai fornelli presentando 8 menu a tema, ispirati ai colori dei prodotti di punta della Terra dei Tiepolo e guidati dalla stagionalità. In primavera il verde carico dell’asparago di Badoere IGP e del biso di Peseggia De.Co lasceranno così il posto al rosso acceso del pomodoro estivo, mentre il rosso rubino del Radicchio rosso di Treviso IGP, le screziature violacee del Radicchio Variegato di Castelfranco IGP e l’arancio della zucca, annunceranno l’arrivo dell’autunno.

E se la maestria degli chef ai fornelli farà assaporare delizie inedite, la competenza di uno dei massimi esperti di storia della gastronomia accompagnerà gli ospiti in un viaggio nel gusto e nella cultura: sarà infatti Giampiero Rorato, gastronomo, giornalista e scrittore a svelare la storia dei prodotti e i segreti dei piatti.

Locandina 380x685 DEFINITIVA (1)


Svelata l’immagine dell’Infiorata. Protagonista Eleonora

Cambio d’immagine per l’Infiorata 2015. Lo scatto, che sarà utilizzato per promozionare l’evento in programma dal 5 al 7 giugno a Noale, è stato realizzato da Officina 1.4, lo studio fotografico con sede in via Capitelmozzo. Come location è stato scelto uno dei luoghi simbolo della città: la loggetta di largo san Giorgio. A prestare il suo volto, una giovane studentessa universitaria, Eleonora Celeghin (che incontrate anche al banco dell’enoteca Al Filò, dove aiuta i genitori). Eleonora appare con un ‘particolare’ copricapo fatto di fiori freschi, realizzato con grande maestria da Valeria della fioreria Ai Giardini, di via La Fonda.

“Possiamo con orgoglio dire che si tratta di un’immagine ‘made in Noale’ – spiega il presidente della Pro loco, Enrico Scotton – prodotto di una strategia comunicativa che punta a promuovere le nostre manifestazioni che fanno ormai parte della tradizione declinandole in chiave innovativa. Come per Noale in fiore, anche per l’Infiorata il nostro target è la famiglia. Lì era rappresentata da una ragazzina, qui da una giovane. Come a dire: gli eventi promossi dalla Pro loco sono rivolti a tutti”.

L’immagine che da alcuni giorni circola su Facebook gioca sull’associazione tra il nome dell’evento e il volto della giovane cinto di fiori, ovvero ‘l’Infiorata’.

Presto sarà reso noto anche il programma della manifestazione che, quest’anno, si svolgerà su tre giorni, venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 giugno. “Ci saranno molte novità, pensate per ampliare l’offerta coinvolgendo entrambi le piazze” conclude il presidente Scotton.

Facebook_Infiorata_Icona

Copertina Facebook


Adviva - Realizzazione siti web