Sabato 2 aprile s’inaugura la mostra di Mario Favaro

Sarà inaugurata sabato 2 aprile, come anticipo della 37^ edizione di Noale in Fiore, la mostra delle opere in legno di Mario Favaro. L’esposizione è organizzata dalla Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Noale – assessorato alla Cultura, nelle sale espositive della torre delle campane. Il protagonista Mario Favaro, artigiano del legno. Favaro, vive a Scorzè in contrada della Guizza con la moglie Cristina, i figli Martina e Matteo, nel 1981 ha aperto il suo laboratorio dove realizza le sue opere, piccoli e grandi oggetti ispirati ai temi della natura, in particolare agli alberi. “Fin da bambino – racconta Favaro – gli alberi hanno sempre suscitato in me grande interesse. E’ stato per primo il loro nome dialettale ad essermi stato insegnato, il loro unico nome secondo mio padre, contadino e grande docente in materia. Da adulto questa passione è continuata e si è rafforzata con letture e continue escursioni alla ricerca di nuovi alberi, da trovare e da conoscere”.

La mostra intitolata “Artigiano che non sono altro”, sarà suddivisa su tre piani: al primo piano “fra cielo e terra”, al secondo “gli eremi dell’anima” e al terzo “dalla torre si vede Venezia”.

L’inaugurazione della mostra è fissata alle ore 17.30 di sabato 2 aprile alla presenza del Sindaco Patrizia Andreotti e del presidente della Pro Loco Enrico Scotton. Essa si potrà visitare fino a domenica 10 aprile, giorno di Noale in Fiore, con i seguenti orari: festivi 10.00-12.30 / 15.00-19.00; feriali 17.00 – 19.00. Ingresso libero.

12596279_1224060480954890_558055564_n


Salotto naturalistico sugli alberi: posti esauriti

Nell’ambito delle iniziative messe in programma per la 37^ edizione di Noale in Fiore, la Pro Loco organizza un salotto naturalistico dal titolo “Alberi, compagni silenziosi”. La serata, a cui si potrà partecipare solo su prenotazione (da effettuare scrivendo alla mail info@proloconoale.it), si terrà presso la barchessa di villa Agazzi Sailer a Cappelletta (gentilmente concessa) mercoledì 6 aprile, alle ore 20.45.

“Converseremo come fossimo tra amici – spiega il presidente della Pro loco, Enrico Scotton – di alberi e di quanto loro ci donano, ad iniziare dal legno. Lo faremo con tre personaggi che sul tema avranno qualcosa di singolare da raccontare”. Il primo ospite è Mario Favaro, artigiano del legno e autore della mostra visitabile fino al 10 aprile presso la torre delle campane; il secondo è Davide Simionato, dottore forestale e paesaggista; il terzo è il violoncellista noalese Giacomo Grespan, che oltre a spiegare come nasce uno strumento ad arco, interpreterà alcuni brani musicali.

Durante la serata è prevista anche la lettura di alcuni brani e versi sugli alberi.

invitoalberi


Mario Favaro espone le sue opere in torre

In occasione della 37^ edizione di Noale in Fiore, la Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Noale – assessorato alla Cultura, allestisce nelle sale espositive della torre delle campane una mostra artistica. Quest’anno il protagonista sarà Mario Favaro, artigiano del legno. Favaro, che vive a Scorzè in contrada della Guizza con la moglie Cristina, i figli Martina e Matteo, nel 1981 ha aperto il suo laboratorio dove realizza le sue opere, piccoli e grandi oggetti ispirati ai temi della natura, in particolare agli alberi. “Fin da bambino – racconta Favaro – gli alberi hanno sempre suscitato in me grande interesse. E’ stato per primo il loro nome dialettale ad essermi stato insegnato, il loro unico nome secondo mio padre, contadino e grande docente in materia. Da adulto questa passione è continuata e si è rafforzata con letture e continue escursioni alla ricerca di nuovi alberi, da trovare e da conoscere”.

La mostra intitolata “Artigiano che non sono altro”, sarà suddivisa su tre piani: al primo piano “fra cielo e terra”, al secondo “gli eremi dell’anima” e al terzo “dalla torre si vede Venezia”.

L’inaugurazione della mostra è fissata alle ore 17.30 di sabato 2 aprile alla presenza del Sindaco Patrizia Andreotti e del presidente della Pro Loco Enrico Scotton. Essa si potrà visitare fino a domenica 10 aprile, giorno di Noale in Fiore, con i seguenti orari: festivi 10.00-12.30 / 15.00-19.00; feriali 17.00 – 19.00. Ingresso libero.

Mario Favaro sarà ospite del salotto naturalistico, in programma mercoledì 6 aprile presso la barchessa di villa Agazzi-Sailer a Cappelletta (g.c.), dove, assieme a Davide Simionato, dottore forestale e Giacomo Grespan, violoncellista, converserà sul tema “Alberi, compagni silenziosi”.

Senza titolo


Noale in fiore, tempo fino al 19 marzo per iscriversi

Domenica 10 aprile 2016 è in programma a Noale, nell’entroterra veneziano, la 37° edizione della mostra-mercato di fiori, piante ed alberi d’alto fusto. Per tutta la giornata le piazze di questo suggestivo centro storico accoglieranno gli oltre 130 espositori provenienti da Veneto e altre regioni italiane.

La rassegna floro-vivaistica noalese, ambientata in uno scenario ricco di testimonianze architettoniche del passato (le torri duecentesche, la rocca dei Tempesta, i palazzi del XIV e XV sec. con numerose tracce di affreschi, solo per citarne alcune), offre al pubblico una vetrina unica per chi è alla ricerca di novità e occasioni.

Organizzata dalla Pro loco in collaborazione con la Città di Noale, la manifestazione “Noaleinfiore” è inserita nel Calendario fieristico del Veneto, con l’ambita qualifica di “regionale”.

Per qualsiasi ulteriore informazione in merito al programma e all’ospitalità telefonare  allo 041/440805  (fax 041/5801755); e-mail proloconoale@libero.it. Web www.proloconoale.it.

 

DSC_6071

foto di Gimmy Sarraggiotto


Ecco gli esercenti Amici della Pro loco per il 2016

Per il secondo anno consecutivo la Pro Loco stringe un patto con gli esercenti del centro storico per condividere l’organizzazione delle manifestazioni che richiamano a Noale migliaia di persone. “Bar, ristoranti e altri locali pubblici sono i nostri principali partner – spiega il presidente dell’associazione Enrico Scotton, alla vigilia dell’assembla dei soci convocata per lunedì 7 marzo in palazzo della Loggia – e a loro, oltre ai  soci, chiediamo di aiutarci nel rendere sempre più belli i nostri eventi, anche perché i primi ad usufruire del loro successo, come è avvenuto il 6 gennaio scorso in occasione della Pirola Parola, sono proprio gli esercenti”. 
Ad oggi sono già 16 gli esercizi pubblici che hanno rinnovato l’adesione agli “Amici della Pro Loco”, versando un contributo economico che lo scorso anno ha raggiunto la ragguardevole cifra di 6.900 euro. “Contiamo che altri si possano aggiungere prima di domenica 10 aprile, data in cui è in programma la 37^ edizione di Noale in Fiore – spiega il presidente – e speriamo che i pochissimi che ad oggi hanno rifiutato ci ripensino, perché è anche loro interesse che le nostre manifestazioni possano continuare a vivere e crescere”. 
L’elenco degli “Amici della Pro Loco” è consultabile sul sito web dell’associazione. “A loro va il nostro grazie per averci rinnovato la fiducia. Il contributo che ci danno è una voce importante del nostro bilancio che deve fare i conti con la drastica riduzione dei finanziamenti pubblici, anche se confidiamo che l’Amministrazione comunale non farà mancare il suo sostegno concreto” conclude il presidente Scotton.
Ecco gli Amici della Pro Loco che hanno già rinnovato l’adesione per il 2016:
– Dream Bar
– Pasticceria Prosdocimi
– Cortivo 2.0
– Ristorante Il Gallo
– Osteria Al Bacareto
– Pasticceria Bastia
– Pasticceria Zizzola
– Ristorante La Corte delle Tre Lune
– Enoteca Da Gonea
– Caffè Scotto
– Vintage Cafè
– Terraferma Cocktail Bar Ristorante
– Gelateria Caffetteria Quadrifoglio
– Gelateria Da Simone
– Ya Sushi Ristorante Giapponese
– Hotel Due Torri Tempesta
– Ristorante Vescovo
– Bottega del Caffè Dersut
– Bar Due Spade
– Vineria Il Cicchetto
– Bar Epoque
A loro si sono aggiunti anche le seguenti aziende:
– Macchine giardinaggio di Claudio Muffato
– Centro Grafico di Ennio Bortolato
– Sporting Club Noale
10994936_869323959799177_3671212286235018184_n

Giovedì 3 marzo in chiesa a Noale il Requiem di Mozart

01Il musicista noalese Diego Bortolato dirigerà giovedì 3 marzo, nella chiesa arcipretale di Noale, il Requiem di Mozart. L’ultima struggente composizione del grande genio sarà eseguita dall’orchestra da Camera del Veneto “Lo splendore di San Marco” e dai cori “Stella polare” di Trivignano e “Ars Nova Consort” di Limena. Inizio del concerto alle ore 21 (ingresso libero).

La Messa di Requiem in Re minore K626 è l’ultima opera di Wolfang Amadeus Mozart. Rimasta incompiuta per la morte dell’autore, avvenuta il 5 dicembre 1791, fu completata successivamente da Franz Xaver Sussmayr.

L’esecuzione in programma nella chiesa di Noale, grazie al Rotary Club “Dei Tempesta” e ad alcuni sponsor, conterà sulla partecipazione del soprano Martina Meo, del contralto Natalia Semenova, del tenore Michele Manfrè e del basso Paolo Bergo.

REQUIEM_locaNEW

 


Adviva - Realizzazione siti web