Noale in Fiore: tutte le info nella cartella stampa

Noale in Fiore, la mostra mercato di fiori, piante ed alberi ad alto fusto, è giunta alla 39^ edizione. La rassegna, ideata e organizzata dalla Pro Loco, è diventata nel corso degli anni uno degli appuntamenti più attesi del comparto florovivaistico regionale, vetrina delle novità del settore, punto di riferimento per quanti desiderano acquistare piante e attrezzature da giardino.

La 39^ edizione di Noale in Fiore si svolgerà domenica 8 aprile, dall’alba al tramonto. Sui 10 mila metri quadrati espositivi che si sviluppano sulle piazze Castello e XX Settembre, oltre all’area della Rocca, agli spalti nord, a via dei Novale e via Polanzani, giardini di via Vecellio, saranno presenti circa 130 espositori che allestiranno un mercato dove sarà possibile trovare ogni varietà di piante e fiori, strumenti per il giardinaggio, arredi da giardino, macchinette agricole per il taglio dell’erba, bulbi di ogni specie.

Noale in Fiore riserverà anche quest’anno uno spazio particolare, nella contrada Ca’ Matta e all’interno della rocca, ad una cinquantina di hobbisti che sono stati selezionati per offrire ai visitatori la possibilità di acquistare prodotti originali, frutto dell’ingegno e della creatività. In piazzetta Dal Maistro, oltre alla tradizionale giostra, saranno presenti anche alcuni produttori di erbe officinali.

Significativa anche la presenza alla rassegna noalese, dei maestri fiorai, titolari di una quindicina di fiorerie della zona che esporranno a partire dalle ore 16 di sabato 7 aprile le loro composizioni nelle sale del centrale palazzo della Loggia. Quest’anno le loro opere saranno ispirate alle creazioni in tessuto di Patrizia Cigaina (“Soffio d’Oriente tra fiori e trame”).

La 39^ edizione di Noale in Fiore sarà anticipata quest’anno da una festa notturna, sabato 7 aprile, realizzata in collaborazione con gli esercenti del centro storico. Alle ore 20.30, in piazza Castello, ci sarà musica con la street band Gli stellari, uno spettacolo per le famiglie con Mastro Bolla, artista fiorentino; a seguire dj set “Notte in vinile” con Doctor P. Sarà possibile anche consumare qualche prelibatezza presso i truck food presenti in piazza.

Noale in Fiore significa anche grande allegria. Sono dieci le formazioni musicali che durante l’intera giornata di domenica 8 aprile intratterranno in vari punti della città i visitatori. Si va dal blues rock al folk.

FESTA PER LE FAMIGLIE

Tra le numerose novità della 39^ edizione di Noale in Fiore ce ne sono alcune pensate soprattutto per rendere questa manifestazione sempre più accattivante per le famiglie e i bambini. In piazza Castello, già dal pomeriggio di sabato 7, sarà possibile cimentarsi con i giochi tradizionali in legno (dai birilli al calcetto) de La Tana dei tarli, uno spazio gioco fuori dal tempo che sarà a disposizione di grandi e bambini anche l’intera giornata di domenica.

Grazie al comando provinciale dei Vigili del fuoco di Venezia, in via Vecellio, verrà allestito il percorso gioco “115 Junior (Pompieropoli)”, dove i bambini potranno gratuitamente sperimentare divertendosi alcuni interventi di primo soccorso (le offerte raccolte andranno alla Città della Speranza di Padova). Sempre nei giardini di via Vecellio spazio anche ai cavalli e all’ippica, con il battesimo della sella proposto dal circolo Mesh di Mirano. Da non perdere poi l’appuntamento con gli artisti di strada. Sabato alle ore 18.30, nel giardino giochi allestito in piazza Castello si svolgerà lo spettacolo del Clown Crostino. Sempre lui intratterrà i più piccoli, a partire dalle 10.30 di domenica, sotto la loggetta di Largo San Giorgio mentre nei giardini Beggio si esibirà un altro artista, da Firenze, Mastro Bolla.

GIOVANI E ARTE: DUE APPUNTAMENTI

Giovani ed arte è il connubio che caratterizza l’appuntamento con Apery Spring in Art, in programma dalle ore 17.30 presso i giardini di via Vecellio. All’ora dell’aperitivo si potrà assistere alla perfomance artistica di Riccardo Fascina, Linda Simionato e Andrea Zallott accompagnati dalla musica di due band: Casalingue e Gianni Letta Blues Band.

Durante Noale in Fiore sarà possibile visitare anche la mostra “Marguerite, alchimie di vetro” del maestro Francesco Volpato allestita presso i locali della torre delle campane. Volpato è maestro-soffiatore di vetro, cresciuto alla scuola di Gian Carlo Moretti, nelle più famose officine di fusione del vetro di Venezia.

PREMIAZIONE PER IL MIGLIOR BALCONE FIORITO

L’inaugurazione della 39^ edizione di Noale in Fiore è in programma alle ore 11.00 sul palco di piazza Castello: ad accogliere le autorità e i premiati (tra i quali i cittadini noalesi scelti per il concorso ‘il miglior balcone fiorito’) come madrina arriverà Erika Chia la vincitrice della Festa delle Marie del Carnevale di Venzia 2018 accompagnata dalle altre finaliste.

In occasione di Noale in Fiore il Wwf organizza due visite guidate (ore 10 e ore 15) presso l’oasi Cave di Noale alla scoperta delle piante spontanee del territorio.

FORZE ORDINE E VOLONTARI PER LA SICUREZZA

Per la buona riuscita di Noale in Fiore lavorano, oltre ai volontari della Pro Loco, supportati dagli uffici comunali, anche tante altre persone: dalle forze di polizia (Polizia municipale e Carabinieri) ai volontari del gruppo di Protezione civile e dell’associazione nazionale Carabinieri che presidiano la viabilità e i punti più critici consentendo a migliaia di visitatori di muoversi in assoluta tranquillità.

La Pro Loco, in collaborazione con alcune associazioni di volontariato, ha disposto anche un piano parcheggi per quanti giungeranno a Noale in Fiore con la propria auto. Ma sarà possibile arrivare in città anche con il servizio di trasporto pubblico, autobus e treni. Le stazioni saranno collegate alle piazze da un trenino navetta.

IL PRESIDENTE DELLA PRO LOCO: UNA FESTA PER TUTTI

“La 39^ edizione di Noale in fiore, uno degli eventi più amati e partecipati del nostro territorio – spiega il presidente Enrico Scotton – ha richiesto un grande lavoro di preparazione svolto da decine di volontari che, in modo appassionato, spendono energie e tempo per creare ogni anno qualcosa di speciale. E’ una grande festa che coinvolge l’intera città, in modo particolare gli esercenti e i commercianti delle piazze che l’attendono con la speranza di poter accogliere i tanti visitatori nei loro locali e negozi. E’ una festa attesa anche dai bambini a cui da alcuni anni dedichiamo particolare attenzione, offrendo loro tanti spazi di divertimento”.

IL SINDACO DI NOALE: EVENTO CHE DA’ PRESTIGIO ALLA CITTA’

“Pur nelle difficoltà organizzative, dovute alle stringenti normative sulla sicurezza, Noale riesce a mantenere fede all’appuntamento con l’annuale Festa dei Fiori. Questo grazie all’impegno della Pro Loco e di tutti i volontari che– spiega il sindaco Patrizia Andreotti –  in questi mesi hanno fatto formazione sul tema della sicurezza ottenendo l’abilitazione a sovraintendere a questo tipo di eventi. Ma il mio grazie va anche agli espositori e a tutti quelli che a vario titolo contribuiranno alla riuscita di questa tradizionale manifestazione. Come amministrazione faremo di tutto per continuare a supportare questi eventi che danno visibilità e prestigio alla nostra città”.


Salotto naturalistico sulla seta, prenotazioni aperte

Aspettando la 39^ edizione di Noale in fiore, la Pro loco organizza una serata culturale dal suggestivo titolo “Trame di fiori e fili di seta”. Il salotto naturalistico si terrà mercoledì 4 aprile, con inizio alle ore 20.45, presso l’hotel Due Torri Tempesta di via Dei Novale. Ospite speciale sarà Patrizia Cigaina, un’artigiana e artista che realizza i suoi tessuti con la seta o altre essenze naturali e li dipinge a mano ritraendo soggetti tratti da antichi erbari e taccuini officinali dal medioevo in poi. I suoi tessuti saranno esposti, in occasione della festa dei fiori sabato 7 e domenica 8 aprile, nelle sale di Palazzo della Loggia durante la mostra delle composizioni floreali.

A parlare di seta, tessuti e del loro utilizzo nella storia del costume interverrà il sarto Francesco Briggi, dell’atelier Pietro Longhi che realizza i più bei costumi del Carnevale di Venezia. Un terzo intervento sarà affidato a Fernando Pellizzari, presidente dell’associazione nazionale di Gelsibachicoltura, che ricorderà la tradizione della coltivazione dei bachi da seta e illustrerà le prospettive future di questo settore del mondo agricolo.

La serata sarà allietata dalle musiche di Giovanni Claudio Di Giorgio al violino. Al termine vi sarà un assaggio di alta pasticceria offerto da KosìDolce di Moniego.

La partecipazione alla serata è su prenotazione che va fatta inviando una mail a info@proloconoale.it.


Le ‘sedie fiorite’ nei negozi annunciano Noale in Fiore

Anche quest’anno la mostra mercato Noale in fiore, in programma domenica 8 aprile, viene preannunciata in paese da alcune iniziative. “Una di queste – spiega il presidente della Pro Loco, Enrico Scotton – vede la collaborazione del laboratorio di pittura promosso dall’associazione La Nostra Famiglia e l’insegnante Giovanna Niero con alcuni commercianti del centro storico. Nelle vetrine dei negozi, aderenti all’iniziativa, saranno esposte le sedie fiorite realizzate dai disabili adulti. Un bel modo per annunciare la primavera e la festa dei fiori”.

I pezzi sono unici ed artigianali. Al termine della festa saranno messi a disposizione di quanti vorranno fare una donazione all’associazione.

“I ragazzi – spiegano i responsabili dell’associazione – si sono ispirati ai fiori che si trovano nel giardino della casa di campagna, la famosa Monk’s House, il luogo dove Virginia Woolf scriveva i suoi famosi romanzi. Dai gerani ai crocus, dai tulipani alle rose, dalle mimose e altri tipi di fiori”.

Il progetto artistico unisce professionisti, volontari e persone disabili adulte in un’opera frutto di diverse abilità. “Ringraziamo i commercianti e la Pro Loco che si sono dimostrati sensibili alla nostra proposta – dichiara Giusy Bottacin a nome dei genitori de La Nostra Famiglia – e ci hanno dato la possibilità di essere partecipi di questo bel momento di festa”.

Il laboratorio Attiva-mente, sostenuto dai servizi sociali del Comune, sarà presente anche nel pomeriggio di domenica 8 aprile in piazza Castello dando la possibilità a tutti di cimentarsi con la pittura su tavoletta.


Vita di un burattinaio: Noale ricorda Sandro Bonomini

Vita di un burattinaio. Si intitola così la singolare mostra che sarà inaugurata sabato 10 marzo nelle sale di Palazzo della Loggia a Noale. Al centro la figura di Sandro Bonomini, padovano di nascita, insegnante filantropo, artigiano artista, burattinaio dalle mille voci e poeta, legato alla città dei Tempesta fin dall’anno 1998 quando, con la moglie Vincenza Giordano, allietava il pubblico che accorreva al palio con gli spettacoli de “La Grotta di Merlino”. Sandro, scomparso lo scorso anno, ha lasciato un patrimonio materiale e immateriale di cui la mostra, nata da un’idea di Vincenza e Gianfranco Gallo, in collaborazione con Maria Elena De Villaris e Luisa Sala, sarà testimonianza.

Insegnante di matematica e scienze, Sandro nutre la passione per il teatro di figura ma anche il teatro di strada. Così intraprende un nuovo “mestiere”, il burattinaio. Con una manualità spiccata (è architetto e costruttore di plastici) crea grandi e piccoli personaggi, burattini, teste scolpite e dipinte, spesso animali. Allestisce teatri in molte forme, dalla semplice “baracca” ad altre più fantasiose e complesse, altre ancora a forma di circo di cui interpreta la parte di direttore e gestisce, da solo, i suoi personaggi.

“La mostra – spiegano gli organizzatori – è in primo luogo pensata per i noalesi, molti dei quali hanno conosciuto Sandro da ragazzi, quando partecipavano alle prime edizioni del palio. Vuole essere un omaggio alla sua arte, alla sua fantastica creatività, all’operosità instancabile perché nulla del suo patrimonio culturale vada perduto”.

La mostra sarà visitabile dal 10 al 18 marzo, dalle 15 alle 17 e su prenotazioni per le scuole.


Adviva - Realizzazione siti web