Il 4 agosto arriva Brunitus, viaggio nella storia con i diabli

Il diablo, invenzione millenaria di origine cinese, sarà protagonista dello spettacolo che Brunitus, artista di origini argentine, metterà in scena mercoledì 4 agosto a Noale, nell’ambito della rassegna del Teatro Improbabile. “Gùshi, storie con diabli” è il titolo della performance che inizierà alle ore 21.15 nella piazzetta Giacomo Dal Maistro (ingresso gratuito; prenotazione obbligatoria: 3341051796).

Questo particolare strumento è stato usato fin dalla notte dei tempi per scacciare gli spiriti maligni. Brunitus recupera questa origine mistica nel suo spettacolo per generare un viaggio. Un viaggio attraverso i sentimenti. I diabli girano, volano e si attorcigliano come le storie. “Gùshi”, infatti, significa storie in cinese. Sarà una fiaba circense quella che andrà in scena per il quarto appuntamento della rassegna promossa dalla Pro Loco di Noale, in compagnia con Acqualtateatro, con il sostegno economico di tre aziende noalesi (Cab, Trevisan e Scattolin distribuzione automatica).

 


La Serenissima e le epidemie: Pittalis il 30 luglio a Spinea

Un viaggio nel tempo attraverso le paure degli uomini, le grandi epidemie della storia, i comportamenti della gente. E’ quello che le Pro loco del Decumano proporranno venerdì 30 luglio al parco Nuove Gemme di Spinea, nell’ambito della rassegna “Sotto le stelle… a parlare di Veneto”. Dalla peste nera del Trecento raccontata da Boccaccio al Covid 19 dei giorni nostri, la storia vista da un osservatorio particolare: la Repubblica Serenissima, la prima a dotarsi di misure di distanziamento, a stampare i primi passaporti sanitari, a creare i Lazzaretti, tutte misure imitate poi nel mondo.

Nel viaggio si scopre che gli uomini si sono sempre comportati allo stesso modo: non c’è nessuna differenza tra i politici di oggi e quelli di ieri, tra gli scienziati di oggi e quelli di ieri, tra gli imprenditori di oggi e quelli di ieri.  Storie del passato e di Venezia, attraverso epidemie e contromisure: il Medioevo e il Rinascimento, il Seicento e la Repubblica di Manin (il morbo infuria, il pan ci manca…). La religione e la superstizione, le processioni e le grandi chiese votive… 

Dal libro di Edoardo Pittalis (“La Serenissima e le epidemie”) andato esaurito col Gazzettino e subito ristampato, un viaggio tra parole e musiche e canzoni in uno spettacolo allestito per l’occasione con il noto cantautore Gualtiero Bertelli e Simone Nogarin. I due ricercatori hanno recuperato vecchi e nuove canzoni sul tema. 

Una presentazione certamente spettacolare e in forma nuova, con Edoardo Pittalis giornalista e scrittore, Gualtiero Bertelli cantautore e cantastorie, chitarrista e fisarmonicista, Simone Nogarin cantante e chitarrista.

Prenotazione obbligatoria su whatsapp della Pro Loco 3392105271.      


Compagnia Begheré a Noale mercoledì 28 luglio

Una sola piazza, quella dedicata a Giacomo Dal Maistro a Noale, due artisti, Giuseppe Tornillo e Margherita Cortopassi, in arte Compagnia Begheré. Mercoledì 28 luglio (ore 21.15), il Teatro Improbabile, organizzato dalla Pro Loco, torna a far tappa a Noale con la strabiliante commedia circense dal titolo “Rendez-vous!”. Dispetti e trucchi, musiche incalzanti e virtuosismi circensi, lo scontro, l’intreccio… l’attrazione. Il pubblico (prenotazione obbligatoria sul numero whatsapp 3341051796) sarà trascinato nella comica euforia del primo appuntamento, nel maldestro tentativo dei due attori in scena di farsi belli. Lo spettacolo è stato vincitore del Ferrara Buskers Festival.

La Compagnia Begheré è formata da due artisti provenienti da background differenti; insieme intraprendono un percorso di ricerca sulle dinamiche del duo nella giocoleria e nella coppia comica. Studiano giocoleria e composizione con diversi giocolieri italiani ed europei.

Sono stati ospiti di diversi festival e rassegne su territorio nazionale ed europeo, tra cui Festival OITO24 Espinho, Portogallo, Mirabilia Festival Europeo, Bascherdeis Festival Internazionale degli Artisti di Strada, Non Solo Pezzi di Legno, Senza Fili Festival, FVG Festival Internazionale Artisti di Strada, Torino Fringe Festival, Ferrara Buskers Festival, Teatro del Cerchio e molti altri.


Teatro Improbabile: 21 luglio a Briana anteprima “Gran Gradinì”

Uno spettacolo esilarante ricco di colpi di scena e numeri brillanti: dalla magia all’acrobazia, dall’ipnotismo al beat box, dal rumorismo al canto. Arriva in piazza a Briana, in anteprima assoluta, il nuovo spettacolo “Il Gran Grandinì” di Max Pederzoli della compagnia francese Madame Rebinè. Mercoledì 21 luglio, alle ore 21.15, si svolgerà il secondo appuntamento della rassegna “Teatro Improbabile” organizzata dalla Pro Loco, con il patrocinio del Comune e il sostegno di alcune aziende locali.

Ingresso gratuito, si consiglia la prenotazione (whatsapp 3341051796).

Il Gran Grandinì è uno spettacolo tutto concepito, realizzato e interpretato da Max Pederzoli, mago, giocoliere, rumorista e ventriloquo. Cosa accadrà quanto Klaus il clown, la sua fedelissima spalla, rifiuterà di esibirsi? E chi è Gianni Calzino? Il Gran Grandinì dovrà affrontare numerosi imprevisti ma tuttavia saprà regalare al pubblico un’esperienza inaspettata e indimenticabile.

 


Al via la seconda edizione di “Sotto le stelle… a parlare di Veneto”

Sir Oliver Skardy, già frontman dei Pitura Freska, sarà l’ospite di spicco della seconda edizione della rassegna “Sotto le stelle… a parlare di Veneto” promossa dal Consorzio delle Pro loco del Decumano. Il musicista presenterà alcune canzoni del suo nuovo album (compreso il singolo “Menarosto”) in corte di villa Errera a Mirano, venerdì 27 agosto, durante l’incontro con il copywriter gourmet Pierangelo Federici sul tema “Venezia, una storia commestibile”.

Un itinerario, quello presentato dal presidente del Consorzio Roberto Gallorini, che partirà dalla filanda di Salzano il 16 luglio per concludersi in villa Farsetti a Santa Maria di Sala il 15 ottobre. “Avremo ospiti giornalisti, scenografi, costumisti, linguisti, blogger, docenti, tutti uniti dalla passione per il Veneto, la sua lingua e cultura. Parleremo di Serenissima, di Canaletto, di veneti emigrati in Brasile, di antichi mestieri, con un omaggio anche al Sommo Poeta Dante Alighieri a 700 anni dalla sua morte. Saranno serate divertenti, quasi tutte all’aperto, in luoghi e in contesti storici” anticipa Gallorini.

Per partecipare alle serate, tutte ad ingresso libero, è consigliata la prenotazione che andrà fatta presso la Pro loco ospitante con modalità che verranno comunicate nella locandina, nel sito web e sui social.

Questo il programma della rassegna. Si inizia a Salzano, il 16 luglio, con Francesco Briggi, sarto costumista dell’Atelier Pietro Longhi, che presenterà alcune storiche figure di donne veneziane attraverso un viaggio nella moda, accompagnato dalle musiche eseguite dal mezzosoprano Francesca Gerbasi e dal pianista Silvio Celeghin. il 30 luglio tappa al Parco Nuove gemme di Spinea con il giornalista Edoardo Pittalis che, insieme ai musicisti Gualtiero Bertelli e Simone Nogarin, intratterà il pubblico sul tema “Quando a Venezia…”. Il 3 settembre, dopo l’appuntamento di spicco a Mirano, tocca a Noale dove la Pro Loco tributerà un omaggio al concittadino Paolino Libralato, uno dei pochi scenografi ancora in attività che parlerà del suo mestiere e della passione per il Canaletto. Appuntamento in piazzetta Dal Maistro. Il Parco di Ca’ della Nave di Martellago ospiterà, il 17 settembre, una serata sull’emigrazione veneta in Brasile. A parlarne sarà la studiosa padovana Giorgia Miazzo, linguista e autrice di numerose pubblicazioni, che, con il supporto musicale di Emi(n)canto duo, ricorderà usi e costumi dei “Veneti al de là del Mar. Nella terra del Talian”.

Ultimi due appuntamenti, in ottobre: il 1^ al teatro comunale di Scorzè dove il cultore e blogger della tradizioni locali Faustino Lorenzetto regalerà sorrisi e ricordi con una serata dal titolo “L’importante xè vedarse”; il 15 ottobre infine, nel teatro di villa Farsetti, omaggio al Sommo Poeta, con la presidente della società Dante Alighieri prof.ssa Maristella Mazzocca che, prendendo spunto dalla mostra “Amor mi mosse, che mi fa parlare”. La serata sarà allietata dal trio “An…Dante Narrante”.

Orario di inizio delle serate di luglio e agosto: 21.15, settembre e ottobre ore 21.


Teatro Improbabile: il 14 luglio a Noale l’artista Gaby Corbo

11La rassegna di artisti di strada torna a Noale con quattro appuntamenti e un gran finale. Promosso dalla Pro Loco, il Teatro Improbabile animerà le serate estive di mercoledì 14,21 e 28 luglio e 4 agosto grazie all’arrivo in città di alcuni artisti e compagnie tra le più affermate.

Si partirà il 14 in piazzetta dal Maistro con lo spettacolo “Tan-go” dell’artista argentina Gaby Corbo che, accompagnata dall’atmosfera del tango, darà vita ad una performance fatta di magia, musica, cambi di costume, giocoleria, verticali a più di due metri di altezza e tante simpatiche gag con il pubblico.

Il 21 tappa nella frazione di Briana (dietro il plesso scolastico) con Max Pederzoli, mago, giocoliere e rumorista, componente della compagnia francese Madame Rebinè, al suo debutto con lo spettacolo “Il gran Grandinì”, dove l’artista darà prova delle sue grandi doti di ventriloquo, dando voce ad una serie di personaggi.

Si torna a Noale, piazzetta dal Maistro, il 28 luglio per l’arrivo della compagnia Bagherè con lo spettacolo “Rendez-vous!”. Una strabiliante commedia circense, che colpisce con la sua delicatezza e conquista ogni pubblico. Una sola piazza, due artisti: Giuseppe Tornillo e Margherita Cortopassi specializzati nella giocoleria. Questo spettacolo è stato vincitore del Ferrara Buskers Festival 2015.

Infine, sempre a Noale, sarà di scena, il 4 agosto, l’artista argentino Brunitus con lo spettacolo “Gùshi. Storie con Diabli”. Si tratta di una fiaba circense fatta di vere e proprie acrobazie dove i diabli (invenzione millenaria di origine cinese) girano, volano e si attorcigliano.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria (whatsapp 3341051796); inizio ore 21.15. La rassegna è organizzata con il sostegno del Comune di Noale e di alcune aziende sponsor e la collaborazione della compagnia Acqualtateatro di Gianfranco Gallo.

Dal 16 al 26 settembre per il gran finale tornerà a Noale il Circo Patuf con il nuovo spettacolo “Bu!”.


Domenica 11 luglio Giornata nazionale delle Pro Loco

Per loro missione, le Pro Loco profondono il massimo impegno per valorizzare e animare i territori, promuovere i prodotti tipici, tutelare e valorizzare le tradizioni. Un’azione quotidiana contrassegnata da un viscerale amore per la propria terra.
In questi lunghi e complessi mesi la pandemia ha messo a dura prova il nostro Paese, costringendo le Pro Loco a rinunciare a una parte consistente della loro attività.
Una situazione di emergenza inimmaginabile durante la quale, però, i nostri volontari non si sono mai persi d’animo, anzi, armati di mascherine e sorrisi, hanno dato vita a tante azioni di sostegno e supporto alle proprie comunità, facendo comprendere a tutti il valore profondo della parola condivisione.

Una parola preziosa “condivisione” che sarà il filo conduttore della nuova edizione della Giornata Nazionale delle Pro Loco, che si svolgerà domenica 11 luglio, la nostra festa che, da quest’anno avrà una veste tutta nuova. Anche la Pro loco di Noale aderisce all’iniziativa attraverso la rubrica “L’Almanacco Noalese” che sarà online sulla pagina Facebook alle ore 12.00. 

Una giornata in cui, grazie alla partecipazione delle oltre 6000 Pro Loco italiane, racconteremo l’Italia più bella attraverso il prezioso impegno dei nostri volontari e mettendo in luce l’enorme lavoro che, quotidianamente, portano avanti le donne e gli uomini delle Pro Loco, espressione dell’Italia più autentica, quell’Italia che amiamo e che vogliamo far ripartire, senza chiedere nulla in cambio, ponendo – noi per primi – le basi per un futuro che sia davvero migliore, per tutti.


Adviva - Realizzazione siti web