L’importante xe’ vedarse con Faustino Lorenzetto a Scorzè

La domenica andando alla messa, E qui comando io… e ancora: Me compare Giacometo fanno parte del patrimonio del canto popolare. Un tempo si sentivano cantare nelle osterie, nei filò in stalla, durante i lavori sui campi. Finito il boom economico e ridotto il nucleo famigliare, si è perduta la voglia di cantare. Il post pandemia può essere la scintilla che risveglia la voglia di tornare a festa, come un tempo quando si cantava ovunque, in casa, per strada, nei luoghi di lavoro, ed il canto era una vera forma di aggregazione sociale.

A lanciare la sfida è Faustino Lorenzetto, blogger delle tradizioni locali, anima di tante iniziative nella sua Santa Cristina di Quinto e nella Marca, amante della natura, che sarà ospite venerdì 1^ ottobre della Pro loco di Scorzè, nell’ambito della rassegna “Sotto le stelle a parlare di Veneto” promosso dal Consorzio del Decumano.

In occasione della serata, nel cinema teatro con inizio alle ore 21, Lorenzetto parlerà dei mestieri che stanno scomparendo invitando il pubblico a cantare. La Pro loco consegnerà a tutti i presenti un piccolo fascicolo realizzato dall’ecclettico artigiano dal titolo “Canta par ti…”: una raccolta che va dai canti amorosi ai canti del lavoro, dai canti di guerra ai canti degli emigranti, dalle canzone burlesche alle filastrocche. Sarà accompagnato alla fisarmonica da Roberto Civiero.

Ingresso libero, prenotazione obbligatoria presso la Pro loco di Scorzè (info@prolocoscorze.it).


Dal 16 al 26 settembre torna il Circo Patuf: prenotazioni aperte

La paura, come sa la simpatica Bu! protagonista del nuovo spettacolo del Circo Patuf – a Noale dal 16 al 26 settembre), può giocare brutti scherzi. L’unico modo per vincerla è sfidarla e non rinchiuderla dietro ad una porta, perché prima o poi essa riappare. E’ davvero divertente e istruttivo (anche per i grandi) lo show che la compagnia di artisti italo/sud-americana sta portando nelle piazze di tutto il Veneto in questo 2021, ancora segnato dalle paure seminate dalla pandemia.

Come sempre il Circo Patuf sa aprire i cuori alla speranza: il nuovo spettacolo (dal titolo “Bu!”) è quindi un toccasana perché affronta un tema delicato ma lo fa velandolo e travestendolo di comicità.

Da giovedì 16 a domenica 26 settembre il Circo Patuf sarà nuovamente nell’area dei giardini di via Vecellio, su iniziativa della Proloco e del Comune. Per assistere agli spettacoli (giorni feriali, esclusi il 20 e 21, alle ore 21.00; il sabato anche alle ore 17.30 e la domenica alle 16.00 e alle 18.30) si deve chiamare il numero 3927342915 e prenotarsi.

Lunedì 20, alle ore 21, sotto il tendone si potrà assistere allo spettacolo di “Rime insaponate” messo in scena da Alekos, il Poeta delle bolle.


Veneti al de là del mar, canti e racconti a Martellago

La storia dell’emigrazione veneta in Brasile sarà il tema del quinto appuntamento della rassegna “Sotto le stelle a parlare di Veneto”, promossa dalle Pro loco del Decumano, in programma venerdì 17 settembre a Martellago. A parlarne sarà una delle principali esperte, la docente e ricercatrice Giorgia Miazzo. L’incontro si svolgerà presso la corte Santo Stefano, con inizio alle ore 21.

L’incontro Veneto al de là del mar vuole far conoscere cosa significava emigrare e dover abbandonare il proprio paese alla ricerca di una vita migliore nella sognata “Mèrica”. Si tratta di un viaggio di sola andata con sacrifici e difficoltà che ha segnato e trasformato l’immaginario di chi con coraggio ha lasciato la propria terra e la famiglia con la speranza di un futuro migliore. Oggi è ancora forte il legame con la terra di origine, tanto che la lingua, gli usi e i costumi sono praticati da milioni di discendenti, divenendo uno strumento di studio della cultura veneta cristallizzatasi all’estero, raccontato per mezzo di emozionanti musiche tradizionali che saranno presentate durante la serata, con una preziosa e toccante raccolta fotografica inedita che rappresenta l’evoluzione delle comunità venete nel mondo e attraverso alcuni video originali che raccontano gli italo-veneti nel mondo.

La serata sarà allietata dagli intermessi musicali a cura di Emi(n)canto Duo.

Per partecipare alla serata, ad ingresso libero, è richiesta la prenotazione presso la Pro Loco di Martellago (3881954379 – segreteria@prolocomartellago.it).


Adviva - Realizzazione siti web