Tutto esaurito per la quinta edizione del Bovoeti Day. La Pro loco e i numerosi partner che collaborano all’organizzazione del ferragosto alternativo tra le torri di Noale si sta preparando, con i suoi oltre 30 volontari, a servire le centinaia di partecipanti in arrivo anche da fuori provincia. Oltre 70 i chili di ‘bovoeti’ pronti per essere conditi con olio, aglio e prezzemolo. “Quest’anno – spiega il presidente della Pro Loco, Enrico Scotton – è l’anno della maturità che ci potrebbe spalancare le porte verso altri traguardi, come una presenza all’interno di Fico a Bologna, il parco del cibo più grande del mondo”. Scotton fa sapere di essere stato contattato dalla responsabile della direzione territori di Eatalyworld che avrebbe offerto uno spazio all’interno del parco per la promozione del piatto tipico della tradizione veneziana. Un progetto, ovviamente da realizzare nel 2019, per il quale gli organizzatori della festa noalese già hanno manifestato forte interesse, magari anche provando a coinvolgere alcuni esercenti noalesi.

Il programma del Ferragosto alternativo tra le torri prevede alle ore 19.30 l’arrivo dei partecipanti che una volta seduti ai tavoli verranno serviti dai volontari e potranno degustare i bovoeti (o la porchetta in alternativa) accompagnati dai canti popolari e dalle gag del gruppo folk “I fioi del Fiò”.

Al termine della serata il taglio della torta preparata dalla pasticceria Prosdocimi.

Partner dell’iniziativa Pasticceria Prosdocimi, Panificio Alla Torre, l’enoteca Sfusi ma Buoni, la Macelleria Trevisan, Primo Sbarco pescheria-gastronomia, L’orto di Marco e Formaggi Livio Micheletto di Scorzè.

La manifestazione del ‘Bovoeti Day’ gode del patrocinio del Comune di Noale.