Lotteria della Befana 2017, ecco i numeri vincenti

Nel ringraziarvi per la numerosa partecipazione alla lotteria della Pirola Parola del 6 gennaio scorso, di seguito elenchiamo i numeri dei fortunati vincitori della lotteria della Befana:
1. weekend paesaggi italiani (3 giorni) > n. 2575  (ritirato)
2. calza n.1 > n. 3675 (premio da ritirare)
3. calza n.2 > n. 3191 ( ritirato)
4. calza n.3 > n. 1445 (ritirato)
5. calza n.4 > n. 1503 (ritirato)
6. calza + libro > n. 1324 (ritirato)
7. calza + libro > n. 2611 (da ritirare)
8. calza + libro > n. 4069 (ritirato)
Ricordiamo che alle calze n. 2 e n. 3 sono abbinate due gift card del valore di 100 e 50 euro per acquisti presso Eurospar di Noale. Per chi non lo avesse ancora fatto ricordiamo che il premio può essere ritirato presso l’ufficio della Pro Loco fino al 6 febbraio nei seguenti orari: lunedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12; martedì e venerdì dalle 14.30 alle 17.30.


locandina

Pirola Parola, pronto il programma dell’antica festa

Pronto il programma della Pirola Parola, la rievocazione storica che venerdì 6 gennaio 2017 concluderà le festività natalizie a Noale. Il consiglio direttivo della Pro Loco ha lavorato in queste settimane per definire i dettagli della grande festa dell’Epifania, confermando la scelta di voler puntare in particolare al pubblico delle famiglie.

Oltre alla partecipazione dei carri trainati dai figuranti in costume di Borgo Treviso, Borgo Mestre, Borgo Mirano e Borgo Camposampiero, riconfermata la presenza del gruppo ciclo-storico de I Caenassi che lo scorso anno aveva suscitato grande interesse. La novità della prossima edizione della Pirola Parola sarà però la presenza del gruppo folcloristico della Pastoria di Borgo Furo, con una folta rappresentanza di zampognari e i figuranti che rievocheranno i mestieri di un tempo.

Per i bambini ci sarà una ghiotta anticipazione in piazza Castello con i giochi e le letture animate delle befane.

“Abbiamo lavorato per far sì che la manifestazione possa richiamare un pubblico sempre più numeroso – spiega il presidente Enrico Scotton – coinvolgendo non soltanto l’area della rocca, dove da alcuni anni viene realizzata la grande catasta di fascine di legna, ma anche piazza Castello e piazza XX settembre, perché sia una festa per l’intero centro storico”.

L’inizio della rievocazione è previsto per le ore 15.00 quando da piazza XX settembre partirà il corteo che raggiungerà poi piazza Castello. Da qui, al ritmo della musica suonata dal Corpo Filarmonico, raggiungerà i giardini Beggio e la rocca dove si potrà assistere alla presentazione dei Borghi, al rito dell’accensione della Pirola Parola accompagnati dai canti del gruppo I toca mi, alla lettura del ‘pronostego’ da parte del vate, all’estrazione della lotteria e infine allo spettacolo pirotecnico.

Durante l’intera giornata, in piazza Castello, sarà allestito un mercato di bancarelle in collaborazione con Veneto a Tavola.

I biglietti della lotteria, dal costo di 1,50 euro, sono in vendita presso i rappresentati dei borghi e locali e negozi del centro storico a partire dall’8 dicembre.

locandina


Ecco i numeri vincenti della lotteria della Pirola Parola

Ecco i biglietti vincenti della lotteria della Befana, la cui estrazione si è svolta nel corso della Pirola Parola mercoledì 6 gennaio. I numeri estratti sono: calza n. 5 biglietto 1727 (premio non ritirato); calza n. 4 biglietto 3579 (vinta da Laura Colombera di Badoere); calza n. 3 biglietto 1884 (premio non ritirato); calza n. 2 biglietto 1087 (premio non ritirato); calza n. 1 biglietto 3169 (vinta da Cristian Chinellato di Spinea); pacchetto viaggio biglietto 2212 (vinto da Antonio Ghedin di Noale).

I possessori dei biglietti relativi ai premi non ritirati sono invitati a mettersi in contatto entro giovedì 14 gennaio con la segreteria della Pro Loco (tel. 041.440805, orari: lunedì, martedì e giovedì dalle 9 alle 12; martedì e venerdì dalle 14.30 alle 17).

Nel caso rimanesse qualche calza non assegnata, dopo i 30 giorni previsti per legge, essa verrà donata in beneficenza alla Caritas di Noale.


10922488_864075976976043_5599598784287726251_n

Rievocazione storica sui riti propiziatori del nuovo anno

Si terrà mercoledì 6 gennaio, con inizio alle ore 15.30 sul proscenio della rocca di Noale, la Pirola Parola -antica festa de ‘a Pifania, rievocazione storica sui riti propiziatori del nuovo anno da poco iniziato. La manifestazione è organizzata da più di trent’anni dalla Pro Loco.

“Quello che rende unico il nostro panevin – spiega il presidente dell’associazione Enrico Scotton – è il fatto di essere molto di più di un semplice falò. Si tratta infatti di un vero e proprio spettacolo con la partecipazione di figuranti in costume che si muovono seguendo una precisa scenografia tra riti e testi della tradizione raccolti dallo storico Giacomo Dal Maistro e rivisitati dal noalese Dino Libralato, tra musica e canzoni eseguite dal Corpo Filarmonico cittadino e dal gruppo i Toca Mi”. L’edizione del 2016, anno in cui Noale ospiterà per la prima volta la partenza di una tappa del Giro d’Italia, sarà movimentata dall’arrivo del gruppo ciclo storico de “I Caenassi”: si tratta di una ventina di figuranti in costume che ripropone i mestieri di una volta che si svolgevano in sella ad una bicicletta.

Il programma prevede prima dell’accensione della catasta di legno (realizzata con oltre 500 fascine raccolte da Primo Pesce sulle rive di via dei Pessoni e via dei Coghetti), i giochi con le Befane, la partenza del corteo con i carri folcloristici dei Borghi Camposampiero, Mestre, Mirano e Treviso, l’arrivo dei Re Magi seguiti dalla Sacra famiglia trasportata su una chiatta lungo il fossato che circonda la rocca. Filastrocche e gesti rituali annunceranno l’accensione del rogo, prima dell’annuncio del pronostego 2016 da parte del vate che interpreterà la direzione del fumo.

La Pirola Parola di Noale si concluderà, non senza aver prima assaggiato la tradizionale pinza accompagnata da un bicchiere di vin brulé (per gli astemi brulè di mele) con il ballo delle maranteghe assieme ai bambini, prima dell’estrazione dei biglietti della lotteria della Befana: primo premio un weekend per due persone e cinque grandi calze piene di generi alimentari. Poi tutti con il naso all’insù per ammirare lo spettacolo di fuochi pirotecnici.

PirolaParola.com.sta.04.01.16


ManifestoPirola

Ecco il programma completo della Pirola Parola 2016

Mercoledì 6 gennaio, con inizio alle ore 15.30, nell’area attorno alla rocca medievale di Noale, si svolgerà la tradizionale Pirola Parola, antica festa de ‘a Pifania. Ecco il programma della manifestazione rivolta in modo particolare ai bambini e alle loro famiglie, con ingresso gratuito.

Ore 9.00 piazza Castello – Mercato della Befana a cura di Veneto a Tavola

Ore 15.30 piazza Castello – Arrivo carri dei borghi Treviso, Mestre, Mirano e Camposampiero e del gruppo storico I Caenassi di Spinea; giochi con la befana, corteo con il Corpo Filarmonico Città di Noale

Ore 16.30 Rocca – Cerimonia di accensione e lettura del Pronostego 2016

Ore 18.00 Giardini Beggio – Estrazione della lotteria della Befana (primo premio viaggio di un weekend per 2 persone) e Spettacolo pirotecnico finale (in collaborazione con Veneto a Tavola)

Pinsa, vin brulè, cioccolata calda e brulè di mele

Pirola Parola 2016 ManifestoPirola


Pirola Parola 2016

Presentata l’immagine ufficiale della Pirola Parola 2016

Dopo Vittoria, seduta sulla lancetta della torre dell’orologio (‘Noaleinfiore’), Eleonora incoronata di fiori sotto la loggetta di largo San Giorgio (‘Infiorata’), tocca a Mario, Tommaso e Marieme diventare testimonial di un evento firmato Pro Loco Noale. Per pubblicizzare la Pirola Parola del 6 gennaio 2016, il direttivo dell’associazione si è affidato nuovamente ad Officina 1.4, confermando la scelta di avvalersi di volti di cittadini comuni inseriti nei contesti più suggestivi della città per promuovere le proprie manifestazioni.

Il manifesto che ne è uscito raffigura un anziano, Mario Muffato (conosciuto in paese per Basseo) e due bambini, un maschietto, Tommaso Pelosin, e una femminuccia, Marieme Bousso. Indossando i tabarri realizzati dal Tabarrificio veneto di Mirano, i tre sono ripresi mentre all’imbrunire accedono all’interno della rocca, tenendo in mano un lume e una calza della befana, per partecipare alla festa.

Non è questa l’unica novità della Pirola Parola, edizione 2016. “La nostra festa – spiega il presidente della Pro Loco, Enrico Scotton – si differenza e caratterizza rispetto ad altre presenti sul territorio veneto per la presenza di figuranti in costume che rappresentano i borghi della città. Essi arrivano con i loro carri folcloristici e allietano il pubblico. Quest’anno abbiamo voluto render ancor più bello il momento che precede l’accensione della catasta di legna, raccolta nelle campagne noalesi, invitando il gruppo dei Caenassi di Spinea. Si tratta di una ventina di personaggi in costume inizio Novecento che rappresentano i mestieri che venivano fatti in sella ad una bicicletta. E’ il nostro modo di annunciare l’arrivo del Giro d’Italia che partirà da Noale il 19 maggio prossimo”.

provino-3


Il 6 gennaio grande festa popolare dedicata alle tradizioni e ai bambini

Si terrà martedì 6 gennaio, con inizio alle ore 16.30 sul proscenio della rocca di Noale, la Pirola Parola, rievocazione storica sui riti propiziatori dell’Epifania. La manifestazione è organizzata da più di trent’anni dalla Pro Loco. “Quello che rende unico il nostro panevin – spiega il presidente Francesco Bonaventura – è il fatto di essere molto di più di un semplice falò. Si tratta infatti di un vero e proprio spettacolo con la partecipazione di figuranti in costume, cantori e musici (con la partecipazione del corpo filarmonico cittadino e del gruppo I Toca Mi), che si muovono seguendo una precisa scenografia tra riti e testi della tradizione, raccolti dallo storico Giacomo Dal Maistro, e rivisitati ogni anno dal noalese Dino Libralato. Una festa di popolo che mette assieme sacro e profano e si conclude con un omaggio alla befana, per la gioia dei più piccoli che assisteranno all’estrazione di cinque grandi calze, la più grande lunga ben 2 metri”.

Il consiglio direttivo della Pro Loco (all’ultima uscita prima del rinnovo delle cariche previsto per i primi di febbraio) ha deciso di spostare la manifestazione dalla sera della vigilia al pomeriggio dell’Epifania. “Lo scorso anno – ricorda il presidente Bonaventura – eravamo stati costretti a farlo dal maltempo. Ma non tutti i mali vengono per nuocere. E così, forti del consenso ricevuto, abbiamo deciso di proseguire su questa strada, privilegiando la partecipazione delle famiglie”.

Il programma prevede, al calar del sole, l’arrivo della sacra famiglia trasportata su una chiatta lungo il fossato che circonda la rocca e dei re magi seguita dalla presentazione dei borghi (con i prevedibili lamenti indirizzati all’amministrazione Andreotti al suo primo anno di governo cittadino). Filastrocche e gesti rituali annunceranno poi l’accensione della catasta di legno (oltre 400 fascine raccolte sulle rive di via dei Pessoni da Primo Pesce). Appena il fumo avrà preso una direzione stabile, il vate leggerà il pronostego per il 2015.

La Pirola Parola di Noale si concluderà, non senza aver prima assaggiato ‘na feta de pinza e un goto de vin brulé, con il ballo delle maranteghe assieme ai bambini, prima dell’estrazione dei biglietti della lotteria (già in vendita presso panificio Alla Torre, bar al Castello, pasticceria Prosdocimi, caffè Grande e caffè Scotto).

PirolaParolaFestaPopolo.com.sta.02.01.15


Pirola Parola: punti vendita dei biglietti della lotteria

Sono in vendita i biglietti della lotteria per l’estrazione delle 5 grandi calze della Befana che avverrà martedì 6 gennaio 2015 al termine della Pirola Parola. Le calze, la più piccola di un metro la più grande di 2 metri, saranno estratte attorno alle 18.30 presso i giardini Beggio, nell’area prospiciente la rocca. Il costo del biglietto è di 1 euro. Il ricavato sarà destinato all’organizzazione delle manifestazioni della Pro Loco. Ecco i punti vendita: panificio Alla Torre, bar al Castello, pasticceria Prosdocimi, caffè Grande e caffè Scotto.


PIROLA 2015

Ecco gli eventi del periodo natalizio

Dopo l’allestimento del grande abete natalizio in piazza XX Settembre, proseguono le attività promosse dalla Pro Loco per il periodo natalizio. Domenica 7 e lunedì 8 dicembre si svolgerà in piazza Castello il mercatino della solidarietà con la partecipazione di contrade e associazioni del volontariato locale. Nell’occasione sarà allestito un laboratorio per i bambini dove saranno confezionati gli addobbi che serviranno a completare l’allestimento dell’albero collocato in piazzetta Dal Maistro (davanti al municipio). Domenica 21 dicembre si svolgerà la corsa dei Babbo Natale, a cui la Pro Loco ha assicurato il suo patrocinio. Un grande evento che richiama migliaia di persone, famiglie, gruppi di giovani con l’obiettivo anche di destinare le offerte raccolte ad associazioni di volontariato.

I volontari della Pro Loco allestiranno anche il tradizionale presepe nei pressi della torre medievale dell’orologio.

Infine, dopo il grande successo dello scorso anno, la Pro Loco ha deciso di riproporre la Pirola Parola in orario pomeridiano per favorire la partecipazione dei bambini con le loro famiglie. Appuntamento quindi alle ore 16 di martedì 6 gennaio 2015 presso i giardini Beggio, con la rievocazione di quest’antica tradizione della civiltà contadina, legata alla solennità dell’Epifania. Essa si concluderà con l’estrazione di 5 grandi calze (da un metro fino a due metri di lunghezza colme di generi alimentari).

PIROLA 2015


pirola_09

Storia e tradizione del panevin de ‘a Pifania di Noale

Le straordinarie fotografie in bianco e nero di Samuele Galeotti raccontano per immagini una delle tradizioni popolari più diffuse del Veneto, quella del Panevin, che a Noale ha assunto negli anni una declinazione del tutto particolare, quella di una sorta di grande festa mascherata che si svolge attorno al falò propiziatorio che il 6 di gennaio viene acceso al centro della piazza principale della città.


Filastrocche, canti e motti popolari, in dialetto e con traduzione in italiano, rielaborati e tradotti da Dino Libralato a partire dalla ricerca storica su canovaccio originale dello scomparso Giacomo Dal Maistro, affiancano le allegre immagini dei girotondi attorno al fuoco, dei volti mascherati, delle faville che volano alte verso il cielo regalando agli spettatori buoni o cattivi auspici, speranze o grigi presagi.


Infine, l’introduzione del professor Ulderico Bernardi, Parlare al fuoco, delinea un interessante profilo storico culturale antropologico del rito, descrivendone origini e significati simbolici.

Pirola_parola


Pan e vin in rocca a noale

Pirola Parola 2014: grazie a tutti i partecipanti!

Pirula parolaIl 6 gennaio la Pirola Parola ha portato cinquemila persone attorno alla Rocca di Noale per il grande spettacolo fatto di figuranti, falò, storie e tanto di pronostico per il 2014.

La cerimonia è proseguita poi con canti popolari, nenie e invocazioni con il vate. Dopo l’accensione della Pirola è stato il vento a suggerire quale direzione prenderà l’anno nuovo. Infine c’è stata l’estrazione delle cinque grandi calze tra i presenti che hanno partecipato alla lotteria!

Il tutto accompagnato come sempre da vin brulè, pinza e buona cioccolata calda.


sito web by ego web studio