Un viaggio nel tempo attraverso le paure degli uomini, le grandi epidemie della storia, i comportamenti della gente. E’ quello che le Pro loco del Decumano proporranno venerdì 30 luglio al parco Nuove Gemme di Spinea, nell’ambito della rassegna “Sotto le stelle… a parlare di Veneto”. Dalla peste nera del Trecento raccontata da Boccaccio al Covid 19 dei giorni nostri, la storia vista da un osservatorio particolare: la Repubblica Serenissima, la prima a dotarsi di misure di distanziamento, a stampare i primi passaporti sanitari, a creare i Lazzaretti, tutte misure imitate poi nel mondo.

Nel viaggio si scopre che gli uomini si sono sempre comportati allo stesso modo: non c’è nessuna differenza tra i politici di oggi e quelli di ieri, tra gli scienziati di oggi e quelli di ieri, tra gli imprenditori di oggi e quelli di ieri.  Storie del passato e di Venezia, attraverso epidemie e contromisure: il Medioevo e il Rinascimento, il Seicento e la Repubblica di Manin (il morbo infuria, il pan ci manca…). La religione e la superstizione, le processioni e le grandi chiese votive… 

Dal libro di Edoardo Pittalis (“La Serenissima e le epidemie”) andato esaurito col Gazzettino e subito ristampato, un viaggio tra parole e musiche e canzoni in uno spettacolo allestito per l’occasione con il noto cantautore Gualtiero Bertelli e Simone Nogarin. I due ricercatori hanno recuperato vecchi e nuove canzoni sul tema. 

Una presentazione certamente spettacolare e in forma nuova, con Edoardo Pittalis giornalista e scrittore, Gualtiero Bertelli cantautore e cantastorie, chitarrista e fisarmonicista, Simone Nogarin cantante e chitarrista.

Prenotazione obbligatoria su whatsapp della Pro Loco 3392105271.