Noale avrà il suo almanacco dedicato a luoghi, ricorrenze, personaggi e ai tanti modi di dire dialettali. Sarà possibile ascoltarlo ogni domenica, alle ore 12, a partire dal 6 giugno. L’iniziativa culturale porta la firma della Pro Loco e sarà realizzata con la preziosa collaborazione del cultore di tradizioni locali Dino Libralato.

Il breve video, di un paio di minuti, sarà visibile sulla pagina Facebook dell’associazione noalese. La rubrica, condotta dalla consigliera Giulia Orti, consentirà di fare un viaggio nella cultura popolare, alla scoperta di curiosità che si nascondono negli angoli più reconditi della città, nei nomi delle vie, nei modi di dire, nelle ricorrenze che segnano lo scorrere delle stagioni.

“Sarà come partecipare ad un viaggio nel tempo condotti per mano da chi oggi a Noale ha raccolto il grande insegnamento di Giacomo Dal Maistro, tramandando anche l’idioma dialettale del nostro territorio a cavallo tra le province di Venezia, Treviso e Padova. La tradizione orale è il patrimonio immateriale che oggi più di altri rischia di scomparire. Come Pro Loco abbiamo il dovere di tutelarlo e tramandarlo” spiega il presidente Enrico Scotton.

Libralato, che è tra i fondatori dell’associazione di cui è stato a lungo vicepresidente, dopo la scomparsa del maestro Dal Maistro si è fatto carico di curare i testi che ogni anno animano la tradizionale festa della Pirola Parola. Autore di scritti e versi in rima, cura da quest’anno il calendario El Mago Boscariol edito dal settimanale La vita del popolo.

La prima puntata dell’Almanacco noalese (ogni settimana una parola nostrana) sarà dedicata alla tradizione dell’infrascata presente a Noale da tempo immemore nella solennità del Corpus Domini.