La rocca di Noale si trasformerà per due giorni in un grande libro di storia militare. Torna, per il secondo anno consecutivo, su iniziativa della Pro Loco e con il contributo del Comune, l’evento multi epoca “La storia in Rocca”. Oltre 100 rievocatori, più di 10 gruppi storici provenienti da tutta Italia, si daranno appuntamento sabato 29 e domenica 30 settembre in quella che è stata la dimora della famiglia Tempesta, offrendo a grandi e piccini la possibilità di immergersi nella vita degli accampamenti militari dall’epoca romana fino alla prima guerra mondiale.

“L’evento multi epoca – spiega Francesco Briggi, costumista, titolare dell’atelier Pietro Longhi di Venezia e consigliere della Pro Loco – nasce per consentire al pubblico di ogni età di poter fare un viaggio attraverso i secoli, scoprendo, attraverso la cura per i dettagli dei rievocatori, l’arte della guerra e la vita militare nel corso dei secoli. Grazie ai gruppi storici presenti in rocca, sarà come entrare dentro una grande macchina del tempo”.

Quest’anno particolare spazio sarà dedicato alla Grande Guerra, ricorrendo l’ultimo anno delle celebrazioni per il Centenario. Confermata, tra le altre, la presenza delle Sentinelle del Lagazuoi, gruppo nato in seguito al ripristino delle opere fortificate presenti tra le famose cime dolomitiche, che mette insieme amici, appassionati e collezionisti di uniformi originali del periodo bellico.  Sempre alla Grande Guerra sarà dedicata la conferenza (in collaborazione con Esde) in programma domenica 30, alle ore 11.00 in rocca, con l’intervento del giornalista-scrittore Edoardo Pittalis e di giovani ricercatori noalesi Alessia Marin e Riccardo Berto; sarà preceduta da una commemorazione ai caduti sotto palazzo della loggia alla presenza del sindaco Patrizia Andreotti e del presidente della Pro Loco Enrico Scotton.

Alla vigilia della due giorni rievocativa in rocca, venerdì 28 settembre, ore 20.30 (sala San Giorgio; consigliata la prenotazione via mail info@proloconoale.it), la Grande Guerra sarà ricordata attraverso uno spettacolo teatrale dal titolo “Se no jera par l’acqua del Piave e par el raboso dee Grave…”, commedia in due atti di Lorenzo Morao messa in scena dalla compagnia del Piccolo Borgo Antico di Cavasagra (Tv). Si tratta di una rappresentazione del conflitto bellico come poteva essere vissuto nelle immediate retrovie del fronte.

Il programma completo de “La storia in Rocca” si può consultare sul sito web della Pro Loco. Seguite la pagina Facebook dove verranno pubblicate notizie e curiosità.