Chi è Arte Antica Madonnara ospite per la prima volta dell’Infiorata di Noale in programma il 6 e 7 giugno? Essa è attiva da più di dieci anni nel territorio italiano con lo scopo di portare nelle piazze di paese l’antica arte effimera del madonnaro, realizzando direttamente sul selciato immagini votive tramite l’ausilio di gessetti colorati.
Ci vogliono dalle 6 alle 20 ore di lavoro per realizzare queste opere. In occasione dell’Infiorata di Noale è prevista, nel proscenio della torre dell’orologio, la realizzazione del Tondo Doni (Michelangelo) di notevoli dimensioni che riproduce la Sacra Famiglia per eccellenza; esso verrà eseguito da Stefania Frigo (32 anni di Verona) e la sua collaboratrice Natascia Del Moro (35 anni di Latisana). Altri due dipinti raffiguranti la Sacra Famiglia verranno eseguiti singolarmente da Katia Santolin (39 anni di Cologna Veneta) e Vittorio Orsolini (75 anni di Cologna Veneta).
Per la prima volta Noale ospita dei Madonnari e lo fa in occasione di una delle manifestazioni più belle, che riprendono una tradizione legata alla solennità cristiana del Corpus Domini.
75ef0f17f3921eceae597c3ecdda230d

24e9fef0ba498782db08df4c321a92bc

716dc370c2b32f0b3f83f26e02b2d630