Ce lo spiega il presidente della Pro Loco, Francesco Bonaventura.

“L’idea è scaturita quando è stato presentato a Noale il fumetto “S. Francesco e il Sultano” illustrato da Francesco Lucianetti e corredato dai testi di Gianfranco Trabuio. Mi sono chiesto: perché non proporre una storia illustrata di Noale? Ciò avrebbe dato ulteriore lustro alla nostra città e avrebbe completato la narrativa riguardante il nostro territorio. Ho già messo in evidenza che abbiamo un centro storico che molti ci invidiano, una storia importante, con personaggi di rilievo che si sono susseguiti nel tempo. Cos’altro ci mancava? Lucianetti ha notato il mio interesse e mi ha proposto di botto – una storia sul Palio di Noale, facendo rilevare che ci sono tutti gli ingredienti per poter costruire una trama che vede impegnati i protagonisti di quel tempo: il vescovo di Treviso, i signori Tempesta, Ezzelino da Romano, le donne delle famiglie nobili, il tutto inserito nello scenario tipico del medioevo, i villaggi, i castelli, la rocca di Noale e la disfida tra contrade”.

Si parte! Lucianetti si mette all’opera e racconta la storia del Palio di Noale con un linguaggio nuovo e con l’ausilio delle immagini presenta gli avvenimenti in maniera, se pur fantasiosa in modo comprensibile. Il segno è preciso, la forma è accattivante e animata da continue trovate grafiche e narrative, un racconto fantastico, avventuroso e avvincente che è piaciuto da subito, da  quando si  sono viste le prime tavole.

La Pro Loco, da sempre interessata alla divulgazione di testi relativi al nostro territorio e alla promozione turistica di Noale, si è fatta interprete di questa iniziativa, sperando che questa opera possa essere apprezzata e vada ad arricchire la cospicua messe artistica riguardante la nostra città e renda felici gli appassionati del fumetto d’autore.