Bepi Zerbo, cantautore e compositore di Noale, omaggia con la sua ultima fatica discografica i poeti di Noale. E’ uscito in questi giorni il nuovo disco dal titolo “Novalis – L’agorà dei poeti”. Una vera e propria operazione culturale, perché come si legge nella copertina, “quando le parole di un poeta sanno diventare la nostra voce, i suoi ricordi la nostra memoria, allora la poesia ha compito il miracolo”. Le parole di Maria Luisa Uberti hanno ispirato Zerbo in questa nuova avventura musicale. “Ho sempre pensato – spiega – che Noale sia ricca di talenti, più o meno conosciuti. Nel mio disco la immagino come una grande agorà dove musicisti, poeti, artisti sanno regalare emozioni”.

Le emozioni di cui parla il musicista noalese sono i versi scritti da numerosi noalesi, del passato, come Paolo Bertoncello o Renzo Mainente, del presente come Giuseppe Barin o Stefano Barina, solo per citarne alcuni. Zerbo ha tratto alcune poesie da libri e raccolte e le ha musicate con il suo stile inconfondibile, componendo tutte le musiche e interpretando poi i testi con la sua voce profonda, e inserendo in qualche pezzo la chitarra di Daniele Bertin.

La presentazione al pubblico di “Novalis” è in programma venerdì 10 dicembre, alle ore 21.00, presso la sala San Giorgio su iniziativa della Pro Loco di Noale (ingresso libero, supergreen pass obbligatorio; scrivere a prenotazione@proloconoale.it per prenotarsi).

La serata sarà trasmessa in diretta Facebook sulla pagina della Pro Loco.