Ecco il programma completo della Pirola Parola 2016

Mercoledì 6 gennaio, con inizio alle ore 15.30, nell’area attorno alla rocca medievale di Noale, si svolgerà la tradizionale Pirola Parola, antica festa de ‘a Pifania. Ecco il programma della manifestazione rivolta in modo particolare ai bambini e alle loro famiglie, con ingresso gratuito.

Ore 9.00 piazza Castello – Mercato della Befana a cura di Veneto a Tavola

Ore 15.30 piazza Castello – Arrivo carri dei borghi Treviso, Mestre, Mirano e Camposampiero e del gruppo storico I Caenassi di Spinea; giochi con la befana, corteo con il Corpo Filarmonico Città di Noale

Ore 16.30 Rocca – Cerimonia di accensione e lettura del Pronostego 2016

Ore 18.00 Giardini Beggio – Estrazione della lotteria della Befana (primo premio viaggio di un weekend per 2 persone) e Spettacolo pirotecnico finale (in collaborazione con Veneto a Tavola)

Pinsa, vin brulè, cioccolata calda e brulè di mele

Pirola Parola 2016 ManifestoPirola


Presentata l’immagine ufficiale della Pirola Parola 2016

Dopo Vittoria, seduta sulla lancetta della torre dell’orologio (‘Noaleinfiore’), Eleonora incoronata di fiori sotto la loggetta di largo San Giorgio (‘Infiorata’), tocca a Mario, Tommaso e Marieme diventare testimonial di un evento firmato Pro Loco Noale. Per pubblicizzare la Pirola Parola del 6 gennaio 2016, il direttivo dell’associazione si è affidato nuovamente ad Officina 1.4, confermando la scelta di avvalersi di volti di cittadini comuni inseriti nei contesti più suggestivi della città per promuovere le proprie manifestazioni.

Il manifesto che ne è uscito raffigura un anziano, Mario Muffato (conosciuto in paese per Basseo) e due bambini, un maschietto, Tommaso Pelosin, e una femminuccia, Marieme Bousso. Indossando i tabarri realizzati dal Tabarrificio veneto di Mirano, i tre sono ripresi mentre all’imbrunire accedono all’interno della rocca, tenendo in mano un lume e una calza della befana, per partecipare alla festa.

Non è questa l’unica novità della Pirola Parola, edizione 2016. “La nostra festa – spiega il presidente della Pro Loco, Enrico Scotton – si differenza e caratterizza rispetto ad altre presenti sul territorio veneto per la presenza di figuranti in costume che rappresentano i borghi della città. Essi arrivano con i loro carri folcloristici e allietano il pubblico. Quest’anno abbiamo voluto render ancor più bello il momento che precede l’accensione della catasta di legna, raccolta nelle campagne noalesi, invitando il gruppo dei Caenassi di Spinea. Si tratta di una ventina di personaggi in costume inizio Novecento che rappresentano i mestieri che venivano fatti in sella ad una bicicletta. E’ il nostro modo di annunciare l’arrivo del Giro d’Italia che partirà da Noale il 19 maggio prossimo”.

provino-3


Un nuovo presepe per la città, 30 sagome dipinte a mano

La Pro Loco di Noale invita bambini e famiglie all’accensione del nuovo presepe artistico che sarà allestito in piazza XX Settembre. La cerimonia di accensione avverrà sabato 12 dicembre.

Alle ore 16.30 un corteo di pastorelli partirà da Palazzo della loggia, i bimbi saranno preceduti e accompagnati dalle melodie natalizie interpretate dalle cornamuse dell’associazione Vagus Animis, dopo una breve sosta davanti al presepe tradizionale nella corte della Torre dell’Orologio, sempre allestito dai volontari dell’associazione, il corteo si dirigerà verso piazza XX Settembre, dove, nel plateatico di Palazzo Maggiore, avverrà il rito di accensione. Dopo la benedizione da parte del parroco, don Antonio Mensi, toccherà al sindaco Patrizia Andreotti e al presidente della Pro Loco, Enrico Scotton, schiacciare il pulsante che accenderà le luci sull’opera di legno.

Il nuovo presepe artistico è stato realizzato dai volontari della Pro Loco, su progetto di Gianfranco Gallo e i disegni di Maria Elena De Villaris. Una trentina di sagome in legno a grandezza naturale saranno installate su una struttura in legno alta circa 4 metri l’effetto altamente scenografico sarà possibile grazie alla particolare illuminazione, possibile grazie ad uno speciale impianto realizzato dalla ditta Squizzato Francesco di Noale.

“Il presepe artistico – spiega il presidente Scotton – è il nostro dono natalizio alla città di Noale. Sappiamo che qualcuno magari sentirà nostalgia del grande abete, ma, in accordo con l’Amministrazione comunale, abbiamo pensato di proporre qualcosa di nuovo, visto che sull’addobbo degli alberi stanno già lavorando le associazioni di categoria. Voglio ringraziare i nostri volontari che hanno lavorato pomeriggi e sere per realizzare questo presepe. L’idea è quello di ampliarlo nel tempo, allestendolo ogni anno in uno spazio diverso della città”.

12308154_1169330079761264_8660804520013394547_o


La Magia del Natale a Noale: accendi il presepe con noi

“La Magia del Natale, accendi il presepe con noi”. E’ l’invito che la Pro Loco rivolge ai bambini e alle loro famiglie. Appuntamento a sabato 12 dicembre: la cerimonia avrà inizio alle ore 16.30 da Palazzo della Loggia dove partirà il corteo di pastori accompagnato dalle nenie natalizie suonate dalle cornamuse di Vagus Animis che, dopo aver sostato davanti al presepe allestito nella corte della Torre dell’Orologio, giungerà in piazza XX Settembre.

Seguirà la cerimonia di benedizione da parte del Parroco di Noale, don Antonio Mensi e l’accensione del presepe ad opera del Sindaco di Noale, Patrizia Andreotti, e del Presidente della Pro Loco di Noale. Seguirà un momento di festa.

Il nuovo presepe artistico, realizzato dai volontari della Pro Loco su progetto di Gianfranco Gallo e disegni di Maria Elena De Villaris, è composto di una trentina di sagome in legno a grandezza naturale che saranno installate su una struttura in legno e illuminate da uno speciale impianto realizzato dalla ditta Squizzato Francesco di Noale.

PresepeInvito


Ricordi della Grande Guerra, incontro a Cappelletta

La storia locale della Grande Guerra sarà oggetto di una bella iniziativa culturale promossa dal periodico Esde con il patrocinio del Comitato regionale veneto Centenario Grande Guerra e del Comune di Noale. L’incontro si svolgerà sabato 5 dicembre, alle ore 16.30, presso villa Sailer a Cappelletta di Noale. Dopo l’introduzione del presidente Esde, Cosimo Moretti e saluto della vice sindaco Lidia Mazzetto, interverrà la dott.ssa Francesca Battan Antonello, preidente della Croce Rossa Italiana della provincia di Venezia. La relazione sul tema sarà tenuta dal prof. Mauro Salsone, docente di storia e filosofia.

Nell’occasione saranno presenta alcune ricerche storiche pubblicate dal periodico Esde e sarà allestita una mostra di documenti raccolti dal Circolo filatelico e numismatico di Noale inerenti a Licenze agricole, incetta foraggio e bovini nel 1916, risarcimento danni di guerra; esoneri e malattie dei militari tra il 1916 e il 1918, militari morti, dispersi e mutilati nella Grande Guerra; il Tenente Giancarlo Sailer, aviatore di Noale nella Prima guerra mondiale; ospedali da campo e cimiteri militari a Scorzè e Cappelletta, traslazione salme al cimitero monumentale di Fagarè.

La mostra dei documenti storici allestita presso le adiacenze di villa Sailer sarà visitabile sabato 5 dicembre dalle ore 16 alle ore 18, domenica 6 dicembre dalle ore 10 alle ore 12.

 

 

esde10 loc Noale 5 12 15


Adviva - Realizzazione siti web