Pirola Parola, torna il 5 gennaio l’antica festa de a ‘Pifania

Come dice l’antico detto “l’Epifania tutte le feste porta via”, sarà la Pirola Parola – panevin de a ‘Pifania, in programma domenica 5 gennaio (in caso di maltempo lunedì 6), a chiudere il programma degli eventi natalizi della città di Noale.

La rappresentazione (riconosciuta come “Meraviglia d’Italia”, titolo dato agli eventi più belli del Paese) ripropone in chiave moderna la tradizione contadina dell’accensione di fuochi propiziatori che servivano a trarre il presagio per il nuovo anno osservando la direzione presa da fumo e faville.

Oltre alla partecipazione dei carri trainati dai figuranti in costume di Borgo Treviso, Borgo Mestre, Borgo Mirano e Borgo Camposampiero, la manifestazione sarà allietata dalla presenza del gruppo folcloristico trevigiano della “Pastoria di Borgo Furo”, con una folta rappresentanza di pastori con baghe e zampogne. Immancabili le befane che intratterranno i più piccoli in giochi e danze. Arriveranno per l’occasione anche i Pastori delle Dolomiti con cornamuse e organetti. Sul palco oltre al vate e alla marantega, il gruppo musicale de I toca mi. Torneranno anche le biciclette da lavoro dei vecchi mestieri ambulanti rappresentati dal gruppo “I Caenassi” di Spinea.

Inizio alle ore 15.30, conclusione alle ore 18.00 con l’estrazione della lotteria (primo premio una smart tv hd da 50 pollici) e lo spettacolo pirotecnico dalla rocca.

“L’Epifania è la festa dell’infanzia, per questo – spiega il presidente della Pro Loco, Enrico Scotton – abbiamo voluto mettere i bambini al centro del nostro evento. Non solo quelli di Noale e dei paesi dintorno che ogni anno arrivano molto numerosi, ma anche agli alunni della scuola di Bereina in Papua Nuova Guinea dove opera suor Anna Pigozzo, sostenuta dal Gruppo missionario noalese che collabora con noi alla buona riuscita della manifestazione, ai quali andrà una parte del ricavato della lotteria”.


Domenica 22.12 Babbo Natale e spettacolo di arti visive in piazza

Nell’ambito degli eventi cittadini programmati per il periodo di Avvento, la Pro Loco ha in cantiere domenica 22 dicembre un altro bell’appuntamento. Alle ore 15.00 sotto l’albero di piazza XX settembre ci sarà Babbo Natale che seduto nel suo grande trono aspetterà i bambini più piccoli di Noale per far omaggio loro di un piccolo dono e scattare una foto.

Al termine della cerimonia con Babbo Natale, si svolgerà la performance del duo Daedra project, composto dai giovani artisti Elfo e Tina specializzati in arti visive, tecniche di flow art e manipolazioni ipnotiche. Vi aspettiamo numerosi. Spettacolo gratuito.


Domenica 8 dicembre Il Mago J apre la rassegna Teatro dei piccoli

E’ dedicato al Natale il primo appuntamento del Teatro dei piccoli a Noale. Domenica 8 dicembre il Mago J metterà in scena uno spettacolo di magia dal titolo “Questo Natale mi sono perso una renna”. Scritto e realizzato da Jefte Fanetti, artista torinese che utilizza giochi di prestigio, tecniche di clown, di giocoleria e cabaret, lo spettacolo vuol rendere il Natale ancora più divertente agli occhi dei bambini, dei loro genitori e nonni, tutti coinvolti in un’esperienza da vivere in prima persona.

La rassegna, organizzata da Talentree, Acqualta teatro di strada, Pro Loco e Città di Noale, proseguirà con altri tre appuntamenti nel 2020 sempre in sala San Giorgio con inizio alle ore 17.00. Domenica 12 gennaio sarà la volta di Francesca Zoccarato e Matteo Curatella con “La principessa Capriccio”, spettacolo di narrazione e musica dal vivo. Claudio e Consuelo saranno gli artisti protagonisti dello spettacolo “Roclò il circo segreto degli oggetti abbandonati” in programma domenica 9 febbraio, tra clownerie e musica dal vivo. Ultimo appuntamento domenica 8 marzo con il Teatrino a Due pollici che rappresenterà la storia “L’Anatra e la Morte”, spettacolo di burattini e disegni di sabbia.

L’ingresso è a pagamento: biglietto fino a 13 anni euro 6,00; adulti euro 7,00.

 


Adviva - Realizzazione siti web